fbpx

Smartworking in Sardegna: la guida definitiva

C’è una grande differenza tra un viaggio e una vacanza e questo lo noti soprattutto quando fai smartworking.

 

Da quando lavoro solo col mio pc, organizzandomi autonomamente, ho compreso l’importanza che hanno gli spazi attorno a me, per la mia mente e soprattutto per mia creatività.

 

Per questo, quando scelgo le mie mete le scelgo non solo per I’acqua turchese o le comodità che mi possono offrire.

 

Le scelgo per la capacità di regalarmi emozioni.

 

Molti pensano che la Sardegna sia fatta di resort (talvolta tutt’altro che economici), spiagge attrezzate e movida, ma la realtà è che è molto più di tutto questo!

 

In quest’isola ho trovato esattamente ciò che cercavo.

La capacità di offrirmi avventure e nuovi ricordi che sinceramente credevo di poter costruire solo in angoli remoti del mondo.

E poi la cosa più importante per un nomade digitale: una connessione internet velocissima.

 

Fare smartworking qui, significa alzarsi molto presto per godere la giornata già dalle prime luci dell’alba.

 

La Sardegna è stupenda a priori, ma avere la possibilità di assaporarne la bellezza con la calma del mattino, è un caffè di cui non puoi più fare a meno.

 

Infatti, la mia parte preferita della giornata è proprio questa, perché posso meditare nel silenzio e allenarmi nella natura selvaggia prima di mettermi al pc.

 

E se pensi che stia parlando di risvegli con vista sulle spiagge, ti ricrederai. Il suo entroterra incontaminato rende quest’isola versatile, soprattutto in autunno.

 

 

 

LA STAGIONE MIGLIORE PER FARE SMARTWORKING IN SARDEGNA: L’AUTUNNO

lavoro, sardegna, nomade, digitale, computer, digital, marketer

È esattamente in questa stagione che turisti ed il caldo torrido lasciano posto a distese di natura silenziosa.

 

I prezzi in questo periodo si abbassano notevolmente. Le strutture si svuotano. I colori avvolgono.

 

Credo che visitare la Sardegna in autunno, soprattutto quando fai smartworking, sia un’esperienza incredibile! Secondo me, il momento migliore per godere della sua bellezza a 360 gradi.

 

E cosa c’è di meglio che dormire in un Boutique hotel immerso nella natura, dotato di ogni comfort?

 

Immagina di poter svolgere il tuo lavoro da una camera arredata in stile industriale. Ed immagina che fuori dalla tua stanza ti attendano, alla fine della tua giornata di lavoro, esperienze tutte da sperimentare.

Imparare a fare surf nella costa sud-est, su spiagge circondate dal verde degli oleandri. 

 

Noleggiare une-Bike da Buggerru Green Tourism e visitare la spiaggia di Cala Domestica o seguire il sentiero dei minatori.

 

Intraprendere uno dei trekking migliori che abbia mai fatto all’interno di un Canyon.

 

Scoprire grotte nascoste in Sup, dalle forme suggestive e particolari.

 

Visitare luoghi incontaminati in gommone da NautiSardinia, accompagnando il tramonto da un bicchiere di vino ed un tagliere di salumi nostrani.

 

Imparare a galoppare veloci nella natura nelle migliori scuole di equitazione d’Italia.

 

Tuffarsi nel blu dei cieli sardi, e vivere l’emozione di vedere l’isola dall’alto grazie a Skydive Sardegna.

 

E potrei continuare questa lista all’infinito, perché le avventure da vivere sono davvero tantissime.

 

Fare smartworking in Sardegna in autunno può essere davvero il viaggio più bello che si possa intraprendere.

QUALI ZONE DELLA SARDEGNA SONO MIGLIORI PER LO SMARTWORKING?

È stato studiato che la bellezza del luogo da cui si lavora abbi un effetto benefico. Essa, infatti incide sul benessere psicofisico e di conseguenza sulla produttività.

 

Se hai già sperimentato lo smartworking, saprai che per lavorare da remoto sono necessari una buona connessione internet ed a volte una stampante. Insomma, si tratta di cose che ormai possiamo trovare ovunque.

 

Quindi con quali criteri scegliere il luogo perfetto?

 

La risposta è semplice: per gli stimoli che può offrirti.

 

Ho così raccolto in questa guida, le località sarde migliori in cui fare Smartworking in Sardegna, oltre al fatto che hanno avuto un impatto positivo sulla mia produttività.

 

____________

 

Medio Campidano – Sud Sardegna

Ed è esattamente con questo pensiero che ho scelto di vivere circondata dalle campagne.

 

Passeggiare tra ulivi e vigneti è una pratica rigenerante del quale non posso più fare a meno.

 

Vivere qui mi ha permesso di migliorare le mie basi di equitazione.

 

esperienze, viaggi, recensioni, strutture, turistiche

 

Credimi, affrontare un trekking a cavallo per professionisti è tutt’altra emozione rispetto alle passeggiate per turisti. Si tratta di imparare ad affrontare intere giornate in sella in luoghi dove le auto non potrebbero mai arrivare. Non lo trovi fantastico? 

 

La rete internet è molto veloce, io per esempio mi trovo molto bene con TIM e la fibra sta iniziando ad essere presente anche in questi piccoli Paesi.

 

Il costo della vita nelle campagne è molto basso. Le strutture sono poco pretenziose, immerse nell’oro dei prati e nelle fitte distese di vigneti o ulivi!  

 

E la cosa che amo di più è l’accoglienza che offrono le piccole comunità. Non è raro vedersi offerta una birra al bar, o ricevere dei ravioli fatti in casa da qualche anziano vicino, senza alcun apparente motivo.

 

Questi luoghi sono magici, pieni di tradizione e storia.

Non mancherà di poter partecipare ad una sagra di Paese, mangiare cibi tradizionali o imparare l’arte del vivere il tuo tempo con calma!

 

Se il tuo obiettivo è fare smartworking in Sardegna e ciò che cerchi è il calore, e coprire come vivono le piccole comunità, il Medio Campidano ti darà tutte le emozioni che cerchi!

Cagliari

surf, cagliari, smartworkig, cosa, fare, viaggi, nomade, digitale

 

Cagliari è una località stimolante.

 

Si adatta molto bene sia agli amanti della città che a coloro vogliono la natura a due passi da casa. I Boutique Hotel che si trovano qui sono molto curati ed economici anche durante la stagione estiva.

 

La prima volta che sono stata in uno di questi B&B a Cagliari, non me la dimenticherò mai. Avevo appena deciso di cambiare vita e mi ero trasferita in Sardegna. Senza sapere cosa fare, come ricominciare e da dove ripartire. Avevo bisogno di un luogo intimo e accogliente nella quale ricostruirmi. Così ho deciso di soggiornare in una camera da sogno. Sono rimasta subito stupita per il prezzo davvero vantaggioso per le emozioni e la cura che regala Birkin Marina.

 

Svegliarsi la mattina, fare colazione sotto i portici davanti al porto, e poi andare in una scuola di sup: ecco che la mattina ideale pre smartworking diventa realtà.

 

Il Poetto, la lunghissima spiaggia di sabbia che costeggia la città, infatti, è ricca di esperienze tutte da provare. Vela, windsurf, surf, kitesurf, surf skate, trekking alla sella del diavolo, jogging sono solo alcune delle attività che si possono fare proprio qui.

 

Non c’è bisogno di affittare un’auto, è economica e offre tutte le comodità. Inoltre, di recente hanno aperto proprio qui, degli spazi di lavoro in condivisione in cui si può usufruire del wi-fi e avere tutte le comodità di un ufficio.

Cagliari per me è stata la cura, non solo un appoggio.

Buggerru – Costa Sud Est

buggerru, sardegna, lavoro, remoto, surf, natura, computer, smartworking

Nella costa sud, sorge una località di 1000 abitanti immersa nel verde. È il paradiso dei surfisti e degli amanti della Van life. Per viverla con autonomia serve necessariamente un’auto.

Se sei alla ricerca di emozioni Buggerru è la miglior meta.

 

Dovrai dimenticarti di molte comodità e servizi. Si tratta infatti, di un luogo incontaminato immerso nella natura.

 

È un’avventura anche da raggiungere attraverso le strade che si snodano lungo la sua costa circondata dal verde.

 

Quello che può dare questa località sarda è solo paragonabile alle emozioni che si possono provare in Thailandia o in Indonesia. Qui il tempo sembra essersi fermato lasciando spazio ad una fitta vegetazione che abbraccia le spiagge.

 

Lavorare da qui significa avere l’occasione davvero di potersi concentrare sui propri obiettivi senza distrazioni. Il tempo sembra scorrere lento e sarà semplice per questo concentrarsi su se stessi.

 

È a parer mio la costa migliore per chi lavora da remoto. Le strutture sono semplici e dai costi contenuti. La rete internet è veloce e per questo è semplice incontrare altri smartworker.  Una volta finita la giornata di lavoro sarà semplice andare a caccia di adrenalina.

 

La prima dose di endorfine te la darà proprio il Surf. Le acque di questa costa sono perfette per cavalcare le onde!  Acque cristalline, creste maestose circondate da spiagge incontaminate. E se non hai mai praticato questo sport, tranquill*. Qui potrai trovare Buggerru Surf School, la miglior scuola per imparare surf in Sardegna.

 

Ma oltre agli sport d’acqua, sono numerose le attività che si possono fare.

 

Come, per esempio, i trekking alle miniere di Porto Flavia, o nella natura selvaggia. Oppure, seguire i sentieri lungo le coste con l’ausilio di un e-bike per meravigliarsi dei panorami incredibilmente diversi tra di loro e suggestivi.

 

Insomma, fare Smartworking in questa costa della Sardegna è il sogno di ogni avventuriero. Buggerru è selvaggia, ricca di stimoli e adatta a chi è in cerca di emozioni sempre nuove!

Ogliastra – Nuoro

digital, nomad, lavoro, ogliastra, sardegna

Esiste il posto perfetto per chi vuole fare smartworking in montagna, senza dover rinunciare al mare. Si chiama Ogliastra e si trova vicino a Tortolì.

Si tratta del cuore pulsante della Sardegna per quanto riguarda le emozioni più estreme. Qui non esiste traffico, smog o negozi di lusso. Non è necessario portare i migliori abiti del proprio armadio, ed una valigia di vestiti basic, meglio se sportivi, è l’ideale.

Le strutture sono adatte ad ogni tipo di tasca e mangiare in trattoria a volte può essere più conveniente di spadellare in cucina!

Ricca di tradizioni, e luoghi suggestivi offre molte attività agli amanti della natura più selvaggia! Visitare questa parte di Sardegna significa riscoprirsi attraverso il silenzio e la scoperta dell’inesplorato.

Di solito visito l’Ogliastra quando sono in cerca di avventure e sfide nuove da affrontare nella calma e nel silenzio.

Unica pecca? La rete internet non è veloce ovunque e quindi occorre informasi presso le strutture con un po’ di anticipo.

Alghero – Sassari

 

tramonto, alghero, smatworking, lavoro, remoto, sardegna

Fare smartworking non vuol dire privarsi per forza delle comodità. Mare, Boutique Hotel per ogni gusto e tramonti da vivere in barca: Alghero è questo e molto di più.

 

È molto semplice raggiungerla senza auto dall’aeroporto di Olbia proprio perché si tratta di una piccola città a portata di uomo dotata di tutti i servizi.

 

Qui storia e mare coesistono rendendo Alghero una città magica. Infatti, è noto che i migliori scrittori come Antoine de Saint-Exupéry che scrisse il Piccolo Principe trovò ispirazione proprio qui.

Io stessa ho trovato Alghero la località di mare migliore per coloro che stanno sperimentando un lavoro da remoto di carattere creativo. Senza contare che la rete internet è veloce anche in mare, e lavorare dalla poppa di una piccola barca è un’esperienza unica!

Il porto è facilmente raggiungibile a piedi dal centro della città, e lavorare in stretta connessione con la natura è appagante.

 

Avere un ufficio galleggiante è un vero e proprio sogno!

 

Una volta terminati gli impegni noterai che il mare di questa zona della Sardegna offre emozioni coinvolgenti.

 

Le imponenti scogliere insieme alle spiagge deserte non sono le uniche cose che toglieranno il fiato. Infatti, sono solo la cornice per gli incontri ravvicinati con delfini e balene! Credo sia sempre una fortuna riservata ai più curiosi incontrare questi giganti del mare.

Il mare non è la sola avventura che offre Alghero. Sulle sue scogliere ho affrontato i trekking più emozionanti di sempre con i suoi tramonti e le sue albe. Ho trovato rigenerante svegliarmi presto la mattina per raggiungere a piedi le profonde grotte che circondano la costa. La giusta ricarica di adrenalina prima di mettermi a lavorare al pc.

Inoltre, è suggestivo fare aperitivo nei suoi locali particolari come per esempio lo Skybar. Situato all’ultimo piano di un albergo, davanti ad un buon cocktail, ci si può ricaricare delle vibes che solo questa città sa dare dall’alto.

Skybar, aperitivo, alghero, smartworking

Alghero è una città a misura d’uomo libero, ma la sua vera natura la respiri fuori stagione. È per questo che non vedo l’ora di tornarci ad ottobre!

CONCLUSIONE

Ecco, facendo smartworking in Sardegna ho capito che la differenza tra una vacanza ed un viaggio sta proprio qui.

Viaggiare è conoscenza: dei colori, delle tradizioni, del clima. È curiosità: dell’inesplorato, del diverso, del nuovo. È adattarsi ed uscire dalla propria zona di comfort per trovare il tuo equilibrio.

Ho imparato davvero tanto muovendomi grazie allo smartworking in Sardegna. Ogni luogo mi ha lasciato ricordi bellissimi, ed il senso di libertà che ho sempre cercato altrove.

 

In Sardegna ci sono venuta per fare una vacanza. 

Sperimentando lo smartworking, invece, è diventata il viaggio migliore che abbia mai fatto.

Grazie per avermi letta fino a qui. In un mondo dove tutto corre e siamo bombardati di informazioni, sono felice che tu mi abbia dedicato il tuo tempo prezioso!

 

Se sei finit* a leggere questo articolo è perché lavori da remoto, o ti stai avvicinando a questo mondo. Per questo motivo sai che l’interazione è la cosa più importante. Passo molte ore della mia giornata a scrivere, o sistemare questo blog, ed è un vero e proprio lavoro!

 

Un commento anche banale a volte mi permette di capire se sto lavorando bene e ciò che scrivo può piacere.

Ti chiedo quindi di lasciarmi un piccolo feedback, sulle tue sensazioni o magari un consiglio. Sarò felice del tuo aiuto perché mi permetterà di potermi migliorare.

Like this article?

Condividi su facebook
Share on Facebook
Condividi su twitter
Share on Twitter
Condividi su linkedin
Share on Linkdin
Condividi su pinterest
Share on Pinterest

Leave a comment

Privacy Policy Cookie Policy